wetno_1
logos_doppiamare_4stellamare_1mare_2mare_3piscinalagowetno_1wetno_2wetno_3schermata-2018-11-22-alle-11-18-18

W E T N O – Water Wetno Workouts

1.139,00

WETNO cos’è e com’è

WETNO è una piattaforma galleggiante rigida gonfiabile che contiene al suo interno una stazione mat classica da ginnastica, le misure dell’area di galleggiamento sono 200 cm x 100 mentre l’area di workout è 180 x 70, il volume cioè la portanza in litri è ben oltre i 250, il che significa che regge fino a 250  kg. E’ munito di 4 pinne in opposizione con scassa U.S facilmente montabili per diminuirne l’idrodinamicità e favorirne la staticità. Ha due valvole di gonfiaggio per ridurre  i tempi, ed è facilmente trasportabile usando le apposite maniglie. Il peso è solo di circa 10 kg, risultando decisamente leggero per una piattaforma così ampia e stabile. Infatti la sua rigidità e la sua leggerezza sono dovute ad una nuova costruzione hi-quality best dropsticth con grandi doti di durabilità  e ottima resistenza agli urti, ha robusti anelli per la composizione di station multiple ed è munito di una funzionale pagaia per piccoli spostamenti da prendere e/o riporre in una specifica location. Il kit comprende un bellissimo zaino funzionale al trasporto,  4 pinne U.S e una pompa HP per gonfiaggio con manometro

WETNO perché dovete usarlo

Dipende a quale categoria appartenete. Se siete un personal trainer, un istruttore di corsi collettivi o un proprietario di palestra, leggete sopra, togliete la numero 3 (ma non è detto) per il resto direi che ci siamo. Se invece siete un fruitore dei servizi erogati dal settore fitness/wellness credo siano sufficienti la 1 e la 6. Sembrerà riduttivo ma abbiamo scelto di essere snelli e non ridondanti con inutili e pesanti considerazioni che decantano le meraviglie del WETNO che suonano più come autocelebrazioni che come reale motivazioni. Secondo noi il WETNO è un opportunità professionale concreta e oggettivamente unisce funzionalità, sicurezza ed emozione, crediamo molto negli aspetti terapeutici dell’ attività fisica per migliorare la salute e il benessere delle persone e per scelta ci siamo allontanati da tempo dalle modalità di intrattenimento e di ricerca estetica che non critichiamo ma che non ci appartengono più. Quindi per onestà intellettuale dobbiamo dirvi che non sappiamo quanto il Wetno vi renderà belli e temporaneamente allegri noi preferiamo pensarvi sani e permanentemente sereni.

 

WETNO come usarlo

WETNO nonostante sia una piattaforma galleggiante e quindi subisca inevitabilmente il moto dell’ acqua riesce a mantenere una concreta stabilità e staticità, questo è dovuto alla rigidità ottenuta da tecnologia costruttiva innovativa di altissima qualità e alle quattro pinne disposte in modo idrodinamico inverso che fungono da freno. Si procede al gonfiaggio che oltretutto risulta essere un ottimo esercizio di warm up, dopo circa 2/3 minuti siamo pronti per l’ ingresso in acqua.

 

WETNO dove usarlo

In pochi centimetri d’acqua o nel profondo blu, a riva al largo lontano dai rumori, in pittoresche insenature di mari e laghi o nei lenti e ampi decorsi di fiumi, in meravigliosi stagni tra i canneti o in piscine multi architettoniche. Lascio a voi la libera fantasia di sognare ambientazioni straordinarie e stupefacenti in cui creare i vostri workout individuali a coppie o di gruppo. Naturalmente è consigliato l’ uso su superficie di acqua piatta o  appena increspata. Anche se,  naturalmente  in estate un po’ di ondina rende la pratica di stabilizzazione una bella sfida. Distingueremo due situazione precise denominate . WETNO INDOOR – WETNO OUTDOOR Semplice e immediato considerare WETNO indoor le piscine mentre WETNO outdoor tutte le altre ambientazioni

 

WETNO e le stagioni

Non fatevi ingannare dalle apparenze, il WETNO ha da dir la sua anche nelle stagioni più rigide. Ovviamente stiamo parlando dell’ WETNO OUTDOOR. Nonostante la costante instabilità presente vi assicuriamo che cadere nell’acqua con il WETNO è davvero improbabile, forse avrete la sensazione che possa accadere o ancor di più sarà la paura che accada a rendervi all’ inizio un pò titubanti, ma dopo qualche minuto di adattamento vi possiamo garantire che sarete tranquilli e potrete godervi a pieno i vostri allenamenti in ambiente da sogno. Proprio nei periodi lontani dalle vacanze estive le località balneari, sia di marittime che lacustri diventano luoghi  di meravigliosi silenzi e straordinari colori , difficile con le parole spiegare le emozioni che la natura riesce a regalarci.

 

WETNO e l’abbigliamento

Già dal nome si capisce che non ci bagneremo infatti WETNO deriva dall’ inglese no wet che significa non bagnato. Vero è che l’ acqua è molto dispettosa e a meno che non facciate un ossessiva attenzione qualche gocciolina vi colpirà, naturalmente molto dipenderà da cosa starete facendo. Detto questo dobbiamo ovviamente considerare il fattore climatico oggettivo e la scelta soggettiva di ciascun individuo. Dal costume da bagno all’ abbigliamento tipico da palestra, ma anche in abbigliamento cosi detto “borghese” non sarà mai un problema poiché con un minimo di attenzione sarà davvero difficile bagnarsi. Nelle posizioni sia prone o supine che decubito dovrete fare un pò di attenzione nella fase di varo in acqua e durante le eventuali pagaiate per non schizzare lo spazio del mat su cui si lavora. Generalmente lo spazio che rimane leggermente bagnato è quello esterno al mat che non dovrebbe essere usato per gli esercizi. Ovviamente il discorso cambia se si sale con i piedi bagnati. Nota importante: bisogna tenere a mente che anche abbigliamento condizionerà l’attenzione alla postura perché la paura di bagnarsi anche solo un pò favorirà maggior concentrazione e quindi maggior controllo.

 

WETNO quali attività

Nella stazione eretta da subito, il nostro organismo comincia attraverso il sistema nervoso vegetativo o anche detto sistema autonomo involontario a lavorare su una fisiologica instabilità, peculiarità e stimolo fondamentale del WETNO. Questo accade a prescindere da ciò che noi facciamo. E per questo che possiamo affermare senza paura di essere contradetti che: la sola posizione eretta senza fare alcun movimento è di per se uno straordinario esercizio è un importante stimolo allenante. Il WETNO è stato progettato per ospitare al di sopra qualsiasi tipologia di attività, dal lavoro classico di muscolazione compresi salti e andature sul posto, allo  Yoga, al Pilates e allo streching e a tutte le altre discipline derivate da quest’ ultime. Naturalmente potremmo ballarci sopra al ritmo di inebrianti musiche caraibiche o usarlo per gustarci un dissetante drink al tramonto seduti su una  comoda poltroncina, o ancora andarci a pescare, o per prendere il sole. Eventuali usi propri o impropri che siano le lasciamo al libero arbitrio, considerando assai più significativo ricercare da parte nostra nell’ ambito degli stimoli legati alla salute e al benessere, piuttosto che perderci nel infinito mondo dell’ intrattenimento. Interessante invece lo studio di sessioni di meditazione in ambienti ricercati con  specifiche condizioni energetiche, utilizzando un semplice sistema di ancoraggio per mantenere il WETNO statico sul posto. Tutto senza bagnarsi da qui il nome  WETNO (no wet).

 

 

WETNO e attrezzi

Il WETNO per sua natura è in grado di sostenere gran parte degli attrezzi usati normalmente nelle palestre, estremizzando potremmo prendere ad esempio la disciplina dello spinning e la relativa spinbike. Trasferire questo binomio sul WETNO per quanto possa fare molta scena e rendere spettacolare, estrema e straordinaria una lezione di spinning non ci sentiamo di consigliarla così come lo step e molte altre tipologie di lezioni che utilizzano attrezzature. Per dovere di cronaca non inventereste nulla che in tre anni di ricerca, studio e progettazione non abbiamo testato. Consigliamo di utilizzare il WETNO a corpo libero e al limite con piccoli attrezzi (galleggianti !!!) e vi garantiamo che per quanto stabile l’impegno propriocettivo garantisce intensità, e ampie variabili in grado di interessare per molte lezioni i possibili fruitori. La ricerca sull’ originalità dell’ ambientazione, tipo particolari insenature dei laghi e del mare nell’ outdoor e precisi e mirati circuiti nell’ indoor, crediamo sia il modo migliore per valorizzare la vostra professionalità e il WETNO.

 

WETNO e stabilità

Dobbiamo immediatamente chiarire un concetto. Il WETNO non è un attrezzo per la ginnastica ma una superficie su cui fare la ginnastica. Questa premessa ci da la possibilità di restringere il campo di azione e ragionare sulle proprietà specifiche del WETNO in quando superficie appoggiata sull’acqua e di quanto questa superficie venga condizionata dal moto acquatico, ed è di quest’ultima che rende il WETNO assolutamente allenante, emozionate e sano. Saranno  proposti programmi speciali, studiati al fine di ottimizzare le specifiche caratteristiche della nostro mat galleggiante per fornire workouts mirati alle esigenze di un pubblico competente ed quindi esigente. Ovviamente con programmi distinti, costruiti su misura per personal trainer e instructor.

Denominati:

WPT ( wetno personal trainer )

WETNO PT

WIT ( wetno instructor trainer )

WETNO PILATES

WETNO YOGA

WETNO STRETCHING

WETNO POWER

WETNO MEDITATION

WETNO MIX PAIR

WETNO CIRCUIT

 

WWW.WWW.ITTHE PROGRAM

WWW ovvero WATER WETNO WORKOUTS, è il programma originale del WETNO.

Concep & development by Max Masotti
R&D, Inflatable Technology Design by Moki Sup

 

 

10 disponibili

Informazioni aggiuntive

Peso 10 kg